IL SACRAMENTO DELL’ORDINE

I sacramenti del servizio della comunione  IL SACRAMENTO DELL’ORDINE

Ci sono varie partecipazioni al sacerdozio di Cristo?  Tutta la Chiesa è un popolo sacerdotale. Grazie al Battesimo tutti i fedeli partecipano al sacerdozio di Cristo. Tale partecipazione si chiama «sacerdozio comune dei fedeli».

Sulla sua base e al suo servizio esiste però un’altra partecipazione alla missione di Cristo: quella del ministero conferito dal sacramento dell’Ordine, la cui funzione è di servire a nome e in persona di Cristo Capo in mezzo alla comunità.

Perché il sacerdozio ministeriale differisce da Quello dei fedeli? Il sacerdozio ministeriale differisce essenzialmente dal sacerdozio comune dei fedeli perché conferisce un potere sacro per il servizio dei fedeli.   I ministri ordinati esercitano il loro servizio presso il popolo di Dio attraverso

  • l’insegnamento (munus docendi),

  • il culto divino (munus liturgicum) e

  • il governo pastorale (munus regendi).

Vi sono dei gradi nel ministero ordinato? Fin dalle origini il ministero ordinato è stato conferito ed esercitato in tre gradi: quello dei vescovi, quello dei presbiteri e quello dei diaconi.

I ministri ordinati sono essenziali alla Chiesa? I ministeri conferiti dall’ordinazione sono insostituibili per la struttura organica della Chiesa: senza il vescovo, i presbiteri e i diaconi non si può parlare di Chiesa.

Chi è il vescovo? Il vescovo è colui che ha ricevuto la pienezza dell’Ordine che lo inserisce nel Collegio episcopale e fa di lui il capo visibile della Chiesa particolare che gli è affidata. I vescovi, in quanto successori degli Apostoli e membri del Collegio, hanno parte alla responsabilità apostolica e alla missione di tutta la Chiesa sotto l’autorità del Papa, successore di S. Pietro.

Chi sono i presbiteri?  I presbiteri sono quei ministri ordinati che, uniti ai vescovi nella dignità sacerdotale, nello stesso tempo dipendono da essi nell’esercizio delle loro funzioni pastorali e sono chiamati a essere i loro saggi collaboratori; riuniti attorno al loro vescovo formano il «presbiterio», che insieme con il vescovo porta la responsabilità della Chiesa particolare. I presbiteri ricevono dal vescovo la responsabilità di una comunità parrocchiale o di una determinata funzione ecclesiale.

Chi sono i diaconi? I diaconi sono ministri ordinati per gli incarichi di servizio della Chiesa; non ricevono il sacerdozio ministeriale, ma l’ordinazione conferisce loro funzioni importanti nel ministero della Parola, del culto divino, del governo pastorale e del servizio della carità, compiti che devono assolvere sotto l’autorità pastorale del loro vescovo.

Come è conferito il sacramento dell’Ordine? Il sacramento dell’Ordine, nei suoi tre gradi, è conferito dal vescovo mediante l’imposizione delle mani seguita da una preghiera consacratoria solenne che chiede a Dio per l’ordinando le grazie dello Spirito Santo richieste per il suo ministero. L’ordinazione imprime un carattere sacramentale indelebile.

Chi può essere ordinato? La Chiesa conferisce il sacramento dell’Ordine soltanto ai battezzati di sesso maschile, le cui attitudini per l’esercizio del ministero sono state debitamente riconosciute.

Qual è il legame fra il sacerdozio e il celibato? nella Chiesa latina il sacramento dell’Ordine per il presbiterato è conferito normalmente solo a candidati disposti ad abbracciare liberamente il celibato, e che manifestano pubblicamente la loro volontà di osservarlo per amore del Regno di Dio e del servizio degli uomini.

Condividi con i tuoi amici: